Home Esperienze dei clienti Istituto di Karlshue per la tecnologia (KIT)
Rapporto sul campo: Karlsruhe Institute of Technology (KIT)

Relazione sull’esperienza con POLYAS: Karlsruher Institut für Technologie (KIT)

Nel mese di luglio del 2020, il corpo studentesco dell’Istituto di Karlsruhe per la tecnologia (KIT) – la maggiore università del Baden-Württemberg – ha eletto online con POLYAS il proprio parlamento studentesco e i gruppi di esperti, e ha potuto quindi incrementare in modo significativo la partecipazione al voto. Per il KIT l’elezione online è stata l’unica opportunità – nonostante tutte le limitazioni dovute alla pandemia – di organizzare e svolgere l’elezione in un intervallo di tempo relativamente breve.

Deliberare nonostante il Coronavirus

Un’elezione nel KIT deve essere annunciata con perlomeno 48 ore di anticipo. Ci sono molti aspetti organizzativi da osservare, come la presentazione di liste elettorali, la ricerca di sostenitori e la generazione delle schede elettorali che saranno poi da inserire nelle urne sigillate. Inizialmente, a causa delle condizioni dovute al coronavirus, l’elezione in presenza del KIT del 16 marzo 2020 ha dovuto essere annullata.

Si trattava quindi di trovare una base con la quale condurre ugualmente l’elezione, nonostante il coronavirus.

Inoltre, l’elezione già annullata avrebbe dovuto essere una ripetizione, a causa di discrepanze nell’ultima elezione. Bisognava rieleggere tre gruppi di esperti e il parlamento degli studenti. A causa del ritardo temporale si era quindi deciso di riunire la ripetizione dell’elezione con l’elezione regolare successiva – parlamento degli studenti e tutti i gruppi di esperti.

Robin Otto-Tuti, che al momento dell’elezione era il presidente del direttivo dei gruppi di esperti di scienze economiche e membro nel presidio del parlamento degli studenti, riferisce:

“Per prima cosa abbiamo pensato ad un’elezione per posta invece di un’elezione con urne. Poi si è posta la questione di come mettere 25.000 schede elettorali nelle buste nelle situazioni dovute al Coronavirus e come prepararne la ricezione. Per non parlare del conteggio manuale dei voti. In questo momento non potevamo nemmeno utilizzare i nostri spazi pubblici. Quindi abbiamo deciso di svolgere l’elezione online.“

Vuoi condurre anche tu un’elezione nella tua università? In poche fasi puoi allestire un’elezione nell’Online Voting Manager POLYAS:

Comincia ora >

POLYAS: partner per l’elezione online del KIT

Tramite un contatto della conferenza federale dei gruppi di esperti (BuFaTa), POLYAS è stata consigliata al KIT come partner per l’elezione online. L’università di Jena, la quale coopera già da tempo con POLYAS, ha fornito un ulteriore orientamento prima di chiarire i dettagli tecnici. Era necessario fornire l’opportunità di votare candidate in liste diverse e di cumulare – ad esempio fino a 5 voti ad un elettore. Un’ulteriore difficoltà per il KIT è stata motivare gli aventi diritto al voto ad esprimere il loro voto online. Quindi è stato 

deciso di optare per l’elezione online POLYAS con espressione del voto tramite SecureLink. In questo procedimento, gli aventi diritto al voto devono unicamente effettuare il log-in, con gli abituali dati di accesso, nel loro account universitario, per poi essere inoltrati tramite SecureLink al sistema elettorale online.

Leggi qui come funziona esattamente >

“Grazie al fatto di ricevere una e-mail e di potere esprimere il proprio voto con un click del mouse, ho intravisto l’opportunità di incrementare nettamente la partecipazione al voto.“ ha dichiarato Valentin Haas, al momento dell’elezione direttore del comitato elettorale per l’elezione online del KIT.

CONSIGLIO di POLYAS: lo statuto del KIT è stato trasformato per l’elezione online. Scopri come inserire l’elezione online nel regolamento elettorale della tua università! >

Partecipazione al voto raddoppiata

21.918 aventi diritto al voto hanno potuto esercitare il loro diritto di voto su 18 schede elettorali digitali nel sistema elettorale online POLYAS. Il dispendio di lavoro organizzativo del KIT è stato ridotto per l’allestimento dell’elezione, spiega Valentin Haas:

“Per noi, comitato elettorale, la gestione di molti elettori rappresenta una grande mole di lavoro. Infatti, già in partenza dobbiamo garantire che tutta la documentazione necessaria sia presentata, ma l’elezione di per sé non ci ha più procurato lavoro. Compilare il modello è stato del tutto intuitivo, poi le schede elettorali sono state create per noi. Uno o due gruppi elettorali erano già predefiniti, e ciò ha reso molto più semplice l’intero processo.“

Robin Otto-Tuti aggiunge:

“Ho ricevuto da molti studenti il feedback che è stato molto più semplice condurre online l’elezione. Per motivare gli aventi diritto al voto a recarsi alle urne, c’era sempre un gelato o un caffè gratis. Grazie al fatto che essi abbiano ricevuto tutte le informazioni semplicemente tramite la loro e-mail di studente e abbiano potuto votare comodamente da casa, abbiamo avuto una partecipazione al voto molto maggiore, del 20,1 %, con un incremento del 10%.“

Il conteggio automatico dei voti dopo l’elezione online è stato un bonus, in considerazione delle condizioni dovute al coronavirus.

”Il conteggio manuale avrebbe richiesto perlomeno un giorno di lavoro con 50-100 aiutanti, e alle condizioni dovute al coronavirus sarebbe stato semplicemente impossibile.“, ha spiegato Robin Otto-Tuti. 

Valentin Haas: ”Dal punto di vista della usability, opterei sicuramente anche la prossima volta per un’elezione online.“